Si terrà nella città di Portoferraio (LI), in occasione della Giornata Internazionale contro l'omofobia e la transfobia, l'incontro "Tra vecchie discriminazioni e nuovi diritti".

Programma:

Saluti istituzionali:

Teresa Sposito, Assessore Pari Opportunità Provincia di Livorno

Jessika Muti, Assessore Pari Opportunità Comune di Portoferraio

Intervengono:

Avvocato Matteo Mammini, Specializzazione in Diritto Internazionale, Socio di Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford

Psicologa Alessandra Delle Fave, Specializzazione in Psicologia Giuridica, CTU presso il Tribunale di Firenze

L'incontro avrà luogo il 17 maggio 2014, presso la Sala della Gran Guardia, alle ore 11.00, nella città di Portoferraio (LI).

Allegati

17 mag Portoferraio.jpg

Si terrà dal 14 al 17 maggio, nella città di Bergamo, l'evento "Orlando. Identità, relazioni, possibilità". Un progetto di Laboratorio 80 con il sostegno e la collaborazione di Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford.

Orlando è nato per dare spazio alla rappresentazione delle tematiche legate all’identità di genere e all’orientamento sessuale.

Conoscere, attraverso il cinema, il teatro e gli incontri, storie che mettono in dubbio i pregiudizi e raccontano relazioni possibili, ci permette di riflettere sugli stereotipi e sul futuro di una società più aperta.

I cambiamenti erano continui, e forse non si sarebbero mai fermati. Imponenti costruzioni di pensiero, abitudini che erano parse più durature della
pietra stessa, erano dileguate come ombre al contatto con un altro spirito, lasciando scorgere un cielo nudo, in cui scintillavano nuove stelle
” (Orlando, Virginia Woolf).

Dove:
Auditorium di Piazza Libertà
Angolo via Norberto Duzioni 2
Biblioteca Civica Tiraboschi Via San Bernardino 74
Sala “Lama” CGIL Via Garibaldi 3
Druso Circus Via Galimberti 6

Informazioni dettagliate sono consultabili nel programma allegato o sul sito www.lab80.it

Allegati

Programma Orlando.pdf

Articolo29, Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford, Magistratura Democratica, organizzano la giornata di studio in 4 tavole rotonde "La Costituzione e la discriminazione matrimoniale delle persone gay, lesbiche e delle loro famiglie".

Il Convegno avrà luogo presso la Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari, via di Campo Marzio 74, nella città di Roma, il giorno 30 maggio 2014.

E' possibile riascoltare gli interventi del convegno su radio radicale o visionare i filmati sul canale video di Avvocatura.

Programma:

Ore 9.15

Introduce Marco GATTUSO, Magistrato del Tribunale di Bologna

ore 9.30 - 11.15

Come cambia la società naturale: dall'omofobia alle famiglie arcobaleno

Federico FERRARI, Psicologo psicoterapeuta familiare, referente per la ricerca scientifica Famiglie Arcobaleno

Chiara LALLI, Filosofa e giornalista

Chiara SARACENO, Honorary Fellow al Collegio Carlo Alberto, Moncalieri/Torino

Modera

Tommaso GIARTOSIO, Scrittore e conduttore radiofonico

ore 11.15 - 13.30

L'articolo 29 della Costituzione: originalismo ed evoluzione della nozione di matrimonio

Giuditta BRUNELLI, Professore di Istituzioni di diritto pubblico, Università di Ferrara

Barbara PEZZINI, Professore di diritto costituzionale, Università di Bergamo

Pietro RESCIGNO, Professore emerito di diritto civile 

Modera

Antonio ROTELLI, Avvocato del Foro di Taranto

ore 15.00 - 17.00

Il ruolo delle Corti europee nell’evoluzione delle nozioni di famiglia e di matrimonio

Maria ACIERNO, Magistrata della Corte di cassazione

Anna Maria LECIS, Dottore di ricerca in diritto pubblico comparato, Università di Siena e di Aix-Marseille

Robert WINTEMUTE, Professore di diritti umani, King's College di Londra

Modera

Maria Grazia SANGALLI, Avvocata del Foro di Bergamo

ore 17.00 - 19.30

Il diritto alla famiglia e al matrimonio: dalla discriminazione alla pari dignità sociale e giuridica

Massimo DOGLIOTTI, Magistrato della Corte di cassazione; Professore di diritto di famiglia, Università di Genova

Gilda FERRANDO, Professore di diritto privato, Università di Genova

Stefano RODOTA’, Professore emerito di diritto civile

Modera

Anna CANEPA, Sostituto procuratore Direzione Nazionale Antimafia, Segretario generale di Magistratura Democratica

Il Convegno è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma per n. 8 crediti formativi. Iscrizione gratuita obbligatoria alla segreteria organizzativa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In allegato è disponibile, per la consultazione, il file pdf della locandina del Convegno.

Allegati

banner-convegno-30-maggio-roma.png
Locandina Convegno 30 maggio - Roma.pdf

Dal 13 al 18 maggio 2014, con il patrocinio di Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford, si terrà lo spettacolo teatrale "l'enigma dell'amore". In memoria di Karl Heinrich Ulrichs, di Fabio Grossi e Saverio Aversa, con Fabio Pasquini e Francesco Maccarinelli, regia Fabio Grossi.

Questo atto unico teatrale vuole rendere omaggio e ricordare, per la prima volta in Italia su un palcoscenico, uno studioso coraggioso che, in un’epoca lontana, dedicò la sua vita e le sue energie alla sconfitta dei pregiudizi e delle persecuzioni verso i differenti in genere e le persone omosessuali in particolare.

Ulrichs affermava: «L’oppresso e il maltrattato non riconoscono alcun diritto di oppressione per pura forza, né un diritto di maltrattamento. Quindi la nostra posizione è ovunque dalla parte dell’oppresso e del maltrattato, che si chiami polacco, hannoveriano, ebreo, cattolico o che sia una creatura innocente considerata “spregevole” dalla gente perché è talmente immorale da essere nata al di fuori del vincolo coniugale, così come noi eravamo talmente immorali da essere nati con una natura urninga…»

Prendendo ispirazione dal Simposio di Platone dove Venere Urania è la dea degli amori omosessuali, con lo pseudonimo di Numa Numantis, scrive L’enigma dell’amore fra maschi e propone le definizioni urning (gay), urnind (lesbica), dioning (bisessuale) e zitte (ermafrodito). Subito dopo comincia a scrivere col proprio nome e fa il primo coming out della storia pubblicando una dichiarazione a favore di un uomo arrestato per atti omosessuali.

PREVENDITA AL TEATRO ELISEO: Via Nazionale 183, Roma, 06 4882114 - 06 48872222, www.teatroeliseo.it, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati

enigma amore.jpg

Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford partecipa all'iniziativa "Festa delle Famiglie".

L’idea della Festa delle Famiglie nasce dalla voglia di pensare ad una festa dove tutti si sentano inclusi. Un momento di aggregazione tra tutte le persone che si riconoscono in un’idea di società fondata sul dialogo, sullo scambio, sul rispetto di tutte le differenze.

Dal 2013 la Festa delle Famiglie è stata inserita nelle celebrazioni dell’IFED, la Giornata Internazionale per l’Uguaglianza tra le Famiglie che si festeggia in contemporanea in decine di paesi in tutto il mondo.

Quest’anno in Italia l’appuntamento è nella città di Firenze, domenica 4 maggio.

Programma:

ore 10.30

Raduno delle Famiglie Arcobaleno provenienti da tutta Italia e di tutte le famiglie amiche e sostenitrici, presso Piazza degli Strozzi. Prenderanno la parola testimoni, rappresentanti delle associazioni e della cultura nonché esperti impegnati sull’argomento.

ore 12.00

Accompagnati da una banda musicale e da artisti di strada, il corteo di adulti e ragazzi si avvierà verso la Fondazione Kennedy e la Piazza delle Murate, attraversando una porzione del centro storico.

ore 13.00

Conferenza Stampa che avrà luogo in una sala della Fondazione Kennedy.

nel pomeriggio

Gli spazi interni e esterni saranno popolati da gruppi di bambini che parteciperanno a gare, giochi, concerti, spettacoli, attività formative, mentre gli ospiti avranno la possibilità di prendere la parola e illustrare la giornata.

Info: www.festadellefamiglie.it

Allegati

festa-famiglie.jpg

Si terrà nella città di Napoli il convegno "La condizione penitenziaria delle persone trans e omosessuali". Organizzato da: Camera Penale di Napoli, Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete LenfordOsservatorio Nazionale sull'Identità di Genere, Centro di Ateneo SInAPSi, Fondazione Genere Identità e Cultura.

Il Convegno avrà luogo presso l'Auditorium Nuovo Palazzo di Giustizia, Centro Direzionale, il giorno 9 maggio 2014, con inizio alla ore 9:00.

La partecipazione all’evento è gratuita. E’ necessario iscriversi inviando una e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

con oggetto “Convegno 9 Maggio”

Il convegno è accreditato dall'Ordine degli Avvocati di Napoli per 6 crediti formativi.

Con il patrocinio di Regione Campania, Consiglio dell'Odine degli Avvocati di Napoli, Ordine psicologi della Campania, Ordine degli assistenti sociali della Campania, Assocaizione transessuale Napoli, Arcigay Napoli e Mondo.

Programma:

Ore 9.00 - 9.30: Registrazione Partecipanti e saluti delle autorità

Modera Avv. Alessia Schisano del foro di Napoli

Orientamenti sessuali e disforie di genere
    Prof. Paolo Valerio, Professore di psicologia clinica Università degli Studi di Napoli “Federico II” – Presidente ONIG

Le organizzazioni penitenziarie tra cultura di genere e diritti umani
    Dott. Anna Lisa Amodeo, servizio antidiscriminazioni e cultura delle differenze del Centro Sinapsi

Persone trans e omosessuali in carcere: dati, esperienze e progetti
    Dott.ssa Maria Claudia Di Paolo, Provveditore Regionale dell’Amministrazione penitenziaria per il Lazio, Presidente del Comitato pari opportunità 
    Dott.Tommaso Contestabile,  Provveditore Regionale dell’Amministrazione penitenziaria per la Campania
    Dott.ssa Carmen Bertolazzi, Presidente Ora d’Aria Onlus
    Dott. Luca Chianura, Responsabile di Psicologia Clinica presso il Servizio di Adeguamento tra Identità Fisica e Identità Psichica - SAIFIP,         Struttura Complessa di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini Roma

L’inserimento in sezioni “protette”
    Dott. Alexander Hochdorn, Borsista di ricerca. Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Salute pubblica, Dipartimento di Scienze Cardiologiche,    Toraciche e Vascolari, Università di Padova

Il ruolo delle associazioni
    Avv. Riccardo Polidoro, Camera penale di Napoli/Carcere possibile ONLUS
    Dott. Massimo Farinella e Avv. Stefania Boccale, Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli
    Nunzia Cipolla, Dedalus cooperativa sociale
    Leila Pereira Daianis, Presidentessa organizzazione di volontariato Libellula
   Daniela Falanga, Segretaria di ATN e responsabile per i diritti delle persone trans per Arcigay Napoli

Ore 13.00 - 14.00: Pausa pranzo

Tavola rotonda: Detenzione e tutela della dignità delle persone trans e omosessuali

Modera Avv. Domenico Ciruzzi, Presidente della Camera penale di Napoli 

    Dott. Enzo Calabria, Dirigente Superiore della Polizia di Stato, vice Presidente dell’OSCAD
    Dott.ssa Anna Laura Alfano, Magistrato presso il Tribunale di sorveglianza di Napoli
    Dott. Fabio Gianfilippi, Magistrato presso l'Ufficio di sorveglianza di Spoleto
    Avv. Antonio Rotelli, co-Presidente Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford
    Avv. Tommaso Pelliccia, Camera penale di Napoli
    Dott.ssa Ottavia Voza, Responsabile nazionale questioni trans Arcigay

In allegato, disponibile per la consultazione, la locandina dell'evento.

Allegati

locandina-finale.png
brochure_condizione penitenziaria.pdf

Giovedì 17 aprile, a Torino, presso la sede del circolo Maurice, dalle ore 20.30, si svolgerà un incontro dal titolo "Diritti in transito. Presente e futuro della legge sul cambio di sesso".
L'incontro è organizzato dal circolo Maurice con il patrocinio di Avvocatura per i diritti LGBTI - Rete Lenford.

Parteciperà la dott.ssa Anna Lorenzetti, giurista dell'Università di Bergamo, socia e componente della Segreteria Scientifica di Rete Lenford, nonchè autrice del libro "Diritti in transito. La condizione giuridica delle persone transessuali" edito da Franco Angeli.

Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford presenta, nella città di Roma, il volume "Diritti in transito. La condizione giuridica delle persone transessuali", di Anna Lorenzetti.

L'incontro si terrà il giorno martedì 8 aprile alle 18.30, a Roma, presso la libreria Feltrinelli della Galleria Alberto Sordi. Interverrà l'On. Vladimir Luxuria, sarà presente l'autrice.

"Il tema del transessualismo presenta interessanti spunti di riflessione sotto molteplici profili. Il volume intende offrire un’analisi delle questioni che il “transito”, ossia il percorso di cambiamento da un sesso all’altro, determina, in particolare, quanto al diritto alla salute, alla famiglia – e dunque alle questioni che riguardano il matrimonio e la genitorialità – e al lavoro, ambito in cui sono frequenti trattamenti discriminatori".

In allegato è consultabile la locandina dell'evento.

http://www.lafeltrinelli.it/products/9788820456603/Diritti_in_transito_La_condizione_giuridica_delle_persone_transessuali/Lorenzetti_Anna.html

Dalla quarta di copertina:

Il transessualismo è la condizione umana di chi non si riconosca nel proprio corpo e voglia perciò adeguare la propria esteriorità al genere percepito sul piano psicologico. Si tratta quindi di un tema che consente di osservare l’universo giuridico attraverso un prisma del tutto particolare.

L’ordinamento italiano consente di modificare il sesso assegnato alla nascita e di vivere una nuova identità corrispondente al genere cui si sente di appartenere. Il “transito” da un sesso all’altro solleva numerosi interrogativi giuridici, in particolare quanto al diritto alla salute, alla famiglia – con l’ovvio riferimento al matrimonio e alla genitorialità – nonché al lavoro, ambito in cui sono frequenti trattamenti discriminatori.

Un elemento sembra criticamente emergere nelle vicende del transessualismo, ossia l’indebolirsi dei diritti e delle garanzie individuali durante il “transito”, fase particolarmente fragile dell’esistenza umana di chi lo vive.

Al fine di garantire una maggiore stabilità della condizione giuridica delle persone transessuali, si propone una soluzione “costituzionalmente preferibile”, coerente con la piena assunzione del principio di uguaglianza compiutamente declinato.

 

Anna Lorenzetti collabora con le cattedre di Diritto costituzionale e Analisi di genere e Diritto antidiscriminatorio dell’Università di Bergamo, dove ha svolto il Dottorato di ricerca, con una tesi sul tema della parità di genere nei servizi. I suoi principali interessi di ricerca riguardano l’uguaglianza e la non discriminazione e le autonomie locali.

Allegati

Roma, Diritti in transito.jpg

Il tema delle discriminazioni in ambito giuslavoristico a causa dell’orientamento sessuale del lavoratore rappresenta una questione di stringente attualità.

A fronte di una disciplina legislativa che, a partire dall’anno 2003, ha introdotto un divieto esplicito di trattamenti differenziati e previsto sanzioni e regole processuali ad hoc, la realtà restituita dalle cronache mostra la persistenza di un considerevole numero di casi di discriminazioni nei luoghi di lavoro. Tuttavia, a questi eventi non corrisponde, se non in rari casi, un seguito giudiziario, a differenza di quanto accade per altre condizioni ritenute dall’ordinamento a rischio di discriminazione (es. disabilità o origine etnica).

Gli studiosi che si sono occupati del tema hanno ricondotto questa anomalia del nostro sistema anche alla ridotta conoscenza, da parte degli operatori del diritto, del dato normativo e in particolare degli strumenti processuali introdotti in questo settore.

Simile aspetto rende fondamentale proporre una formazione ad hoc per avvocati che affronti il tema e illustri il quadro normativo, approfondendo altresì regole processuali e profili giurisdizionali.

Sulla scorta di queste considerazioni l’associazione Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford, in collaborazione con il Centro Studi Europeo sull’orientamento sessuale e l’identità di genere e con il patrocinio dell'Università degli Studi di Bergamo - Dipartimento di Giurisprudenza, ha organizzato il convegno “Le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale nell’ambito giuslavoristico: strumenti processuali e profili giurisdizionali”.

Il convegno intende proporre una riflessione che, partendo dall’approvazione del d. lgs. 216 del 2003 di recepimento della Direttiva dell’Unione europea nr. 78 del 2000 di introduzione di misure di contrasto alle discriminazioni in ambito lavorativo per questioni legate all’orientamento sessuale, approfondisca gli strumenti processuali e i più recenti profili giurisdizionali.

In particolare, verrà affrontata la questione della parziale inversione dell'onere della prova (che ha richiesto un secondo intervento del legislatore per adeguare la normativa interna alle prescrizioni della Direttiva, dopo l’apertura di un procedimento di infrazione della Commissione europea per non corretto recepimento) che talvolta, paradossalmente, ha un effetto deterrente nell’esigere una tutela contro le condotte discriminatorie.

Verrà inoltre affrontato il relativo procedimento sommario, mettendo in luce quali ne sono gli effetti positivi e negativi.

Da ultimo, ma non per ordine di importanza, verrà approfondito se e in quali termini è possibile utilizzare nelle argomentazioni la giurisprudenza riguardante gli altri fattori di discriminazione normati dal medesimo d. lgs. 216/2003 (disabilità, età, religione o convinzioni personali) o da altre normative antidiscriminatorie (razza e origine entica, di cui al d. lgs. 215/2003).

Programma:

  • Saluti:

Avv. Ermanno Baldassarre, Presidente dell’Ordine degli avvocati di Bergamo

Avv. Antonella Rosso di San Secondo, Consigliera coordinatrice della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine degli avvocati di Bergamo

  • Relazioni:

Avv. Caterina CaputAvvocata giuslavorista del Foro di Roma: La tutela contro le discriminazioni sul lavoro fondate sull’orientamento sessuale

Avv. Alberto GuarisoAvvocato del Foro di Milano, Università degli Studi di Brescia: Le questioni processuali, alla luce delle novelle recate dal d.lgs 150/2011

Dott.ssa Monica BertonciniMagistrato del Tribunale di Bergamo, Sezione Lavoro: La giurisprudenza in materia di discriminazioni sul lavoro: quali possibili estensioni all’orientamento sessualeù

  • Modera:

Avv. Antonio Rotelli, Co-Presidente Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford

  • Dibattito

Il convegno avrà luogo presso la sala Auditorium Sant’Alessandro in via Garibaldi n. 3, Bergamo, il giorno 21 marzo 2014, dalle 15.00 alle 18.00. L'evento è accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Bergamo con il riconoscimento di n. 3 crediti formativi, l'accreditamento avviene attraverso il sistema SFERA o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In allegato è consultabile la locandina del Convegno.

Allegati

locandina Bergamo 21 marzo 2014.pdf

“Commemoriamo le vittime della transfobia, prevenendola e contrastandola attraverso l'informazione.  Abbiamo tutti/e il diritto di realizzarci,  nel rispetto dell'altro e di noi stessi. Ad alcune persone il rispetto viene crudelmente e ingiustamente negato e resa molto, molto difficile la possibilità di essere se stesse".

In occasione della Giornata Internazionale contro la Transfobia, il TDoR 2013 - 3a edizione, nella città di Lecce si celebra la Giornata di commemorazione delle vittime della transfobia attraverso due iniziative:

  • 19 novembre dalle ore 8.30 alle 17.00 "La Metamorfosi" - Estemporanea di pittura a tema - Chiostro dell'Accademia di Belle Arti, Via Libertini 3, Lecce;
  • 20 novembre TDoR 2013 , 3a edizione.  Giornata Internazionale contro la Transfobia.

Testimonianze di vita, parole di esperti, dibattito con il pubblico. Dalle ore 17.00 - Sala Open Space, Palazzo Carafa , P.zza S.Oronzo, Lecce.

L'evento è patrocinato da Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford. Per conoscere i dettagli, in allegato è consultabile la locandina.

Allegati

Locandina fronte - TDoR.pdf
Locandina retro - TDoR.pdf