copertina bookstoreLa favola si pone come obiettivo quello di sensibilizzare i bambini nei confronti del rispetto delle differenze. Viene spiegato, in chiave antidiscriminatoria, cosa vuol dire essere una persona transgender e i disagi di cui si può fare esperienza in una società la cui cultura risulta essere genderista.


Prevenire e contrastare lo stigma di genere rappresenta una delle finalità principali della favola.
Il dialogo tra il cuore di Daniela, una ragazza transgender con il suo cervello rappresenta uno strumento didattico per permettere la comprensione dei concetti di discriminazione e violenza.
Sono affrontate, altresì, le tematiche della famiglia monogenitoriale, dell'adozione da parte di persone LGBTQI e, inoltre, della lotta ai pregiudizi che, purtroppo, ancora oggi, esistono nei confronti di alcune persone.
La seconda parte denominata "Piccolo Manuale Antidiscriminazione" consiste in un manuale che affronta e spiega ai bambini cosa sono gli stereotipi, i pregiudizi e come combatterli.
E' possibile scaricare la favola sul bookstore del sito di Ateneapoli Editore sia nella vetrina del sito http://www.ateneapoli.it/libri/ sia sulla pagina dedicata alla favola http://www.ateneapolieditore.it/libri/libro.asp?id=42
Iniziativa implementata all'interno del Servizio Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo SInAPSi. Servizi per l'Inclusione Attiva e Partecipata degli Studenti, Università di Napoli "Federico II".
Con il patrocinio di Avvocatura per i Diritti LGBTI - Rete Lenford e Fondazione Genere Identità Cultura.