logo Bleeding loveLa conferenza finale del progetto "Bleeding Love", LA VIOLENZA DOMESTICA E D'APPUNTAMENTO CONTRO LE DONNE, si terrà presso l'Università di Brescia, Aula Magna, Via S. Faustino 41, nei giorni 11 e 12 dicembre 2015.

Per maggiori informazioni e per iscriversi, visitare il sito www.bleedinglove.eu. La partecipazione al convegno è completamente gratuita. E' previsto il servizio di traduzione simultanea per gli interventi in lingua straniera.

Programma:

 

11 Dicembre 2015, 9.30 – 18.00

9.30 – 9.45: Registrazione

9.45 – 10.10: Saluti di benvenuto

  • Sergio Pecorelli (Rettore dell’Università di Brescia)
  • Saverio Regasto (Preside del Dipartimento di Giurisprudenza – Università di Brescia)
  • Maria Grazia Sangalli (Presidente di Avvocatura per il Diritti LGBTI)

Coordina: Giacomo Viggiani (Università di Brescia)

 

SESSIONE I: Definire i termini

10.10 – 10.30: Genere e diritto – Susanna Pozzolo (Università di Brescia)

10.30 – 10.50: La violenza di genere nel diritto penale – Maria (Milli) Virgilio (Università di Bologna)

10.50 – 11.10: La violenza di genere in una prospettiva comparatistica – Maria Federica Moscati (Università del Sussex, Regno Unito)

  1. 10– 11.30: La violenza basata sul genere nella Convenzione di Istanbul – Paola Parolari (Università di Brescia)

Coordina: Tecla Mazzarese (Università di Brescia)

 

11.30 – 11.50: coffe break

 

SESSIONE II: La violenza contro le donne nei paesi dell’Est e in Africa

11.50 – 12.10: La violenza di genere nei Paesi di Cooperazione dell’Est – Marcella Corsi (Università di Roma – La Sapienza)

12.10 – 12.30: L’approccio alla violenza domestica da parte delle attiviste femministe della Bielorussia: lo “strano” caso di ingiustizia epistemica – Victoria (Università Masaryk, Repubblica Ceca) e Irina Solomatina (Centro di Studi di Genere di Minsk, Bielorussia)

12.30 – 12.50: L’ampiezza della violenza domestica e dei fattori ad essa associati tra le donne incinte del distretto di Hulet Ejju Ennessie, Etiopia del nordest – Tyenaw Yimer (Università di Debre Markos, Etiopia)

12.50 – 13.00: Dibattito

Coordina: Maria Federica Moscati (Università del Sussex, Regno Unito)

 

13.00 – 14.00: Pranzo

 

SESSIONE III: La violenza domestica e di appuntamento contro le donne lesbiche, bisessuali e transessuali

14.00 – 14.20: Violenza contro le persone transessuali e transgender – Roberta Dameno, Barbara Carsana e Valentina Pontillo (Università di Milano – Bicocca)

14.20 – 16.30: Violenza domestica e di appuntamento contro le donne LBT nell’Unione Europea

       Bulgaria: Monika Pisankeva e Lora Novachkova

       Ungheria: Katalin Ráhel Turai e Beáta Judit Sándor

       Lituania: Tomas Vytautas Raskevičius e Vladimir Simonko

       Regno Unito: Jo Harvey Barringer e Jasna Magic

       Portogallo: Telmo Fernandes e Marta Ramos

       Belgio: Katrien Van Leirberghe e Kenneth Mills

       Italia: Benedetta Ciampa e Ylenia Zeqireya

       Croazia: Marko Jurčić and Jelena Poštic

Coordina: Susanna Pozzolo (Università di Brescia)

 

16.30 – 16.50: coffe break

 

SESSIONE IV: La violenza basata sul genere e le sue componenti psicologiche

16.50 – 17.10: La violenza intima nelle relazioni tra donne: caratteristiche psicologiche e conseguenze – Arianna Petilli (Università di Firenze)

17.10 – 17.30: La rabbia nella relazione tra esperienze di vittimizzazione degli adulti e maggiore fenomeni dissociativi in donne con malattia mentale grave – Andres R. Schneeberger (Psychiatrische Dienste Graubuenden, Svizzera e Albert Einstein College of Medicine, Stati Uniti), Justus Pankok (Psychiatrische Dienste Graubuenden, Svizzera)

17.30 – 17.50: Le superstiti dimenticate: analisi del fenomeni di violenza domestica e proposte operative per la presa in carico di donne lesbiche e transessuali – David Primo e Greta Meraviglia (Università of Padova)

17.50 – 18.00: dibattito

Coordina: Piergiorgio Masi (Ordine degli avvocati di Pisa)

 

12 dicembre 2015, 9.30 – 13.10

9.30 – 10.00: Presentazione dei video di sensibilizzazione e dei vincitori del concorso fotografico

SESSIONE I: La violenza di genere tra sussidiarietà e governance: il possibile ruolo dell’ente pubblico.

10.00 – 10.20: Il ruolo delle autorità locali nel fronteggiare la violenza di genere - Anna Lorenzetti (Università di Bergamo)

10.40  – 11.00: Il ruolo dell'Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori (OSCAD) nel fronteggiare la violenza di genere – Stefano Chirico e Lucia Gori (OSCAD)

11.00 – 11.20: La violenza economica contro le donne – Mercedes Ruiz Garijo (Università Rey Juan Carlos, Spagna)

Coordina: Ippolita Sforza (Ordine degli avvocati di Brescia)

 

11.20  – 11.40: coffee break

 

SESSIONE II: Violenza di genere e istituzioni

11.40 – 12.00: La normalizzazione dell'omosessualità maschile come pratica misogina – Cirus Rinaldi (Università di Palermo)

12.00 – 12.20: Modelli di salvaguardie procedurali per le vittime di violenza di genere all'interno di coppie di persone dello stesso sesso – Francesca di Muzio (Ordine degli avvocati di Roma)

12.20  – 12.50: Giustizia è stata fatta? Le sfide della giustizia ristorativa per le vittime del traffico di esseri umani – Borislava Daskalova (Universita di Erlangen-Nurnberg Friendrich-Alexander, Germania)

12.50 – 13.10: La tutela contro la violenza di genere verso le persone LBT – Giovanna Camertoni (Centro Antiviolenza di Trento) e Elena Lazzari (Arcilesbica)

13.10  – 13.30: Dibattito

Coordina: Anna Lorenzetti (Università di Bergamo)